«Il mio rapporto con i garage iniziò nel 1976 quando in Libano scoppiò la guerra, in tutto il mondo le band del momento provavano nei garage,  creando una nuova sonorità e uno stile che cambiò la storia della musica e io non volevo certo restare fuori da questo cambiamento. Avevo 10 anni mio padre mi convinse dicendomi “Su figliolo, andiamo giù in garage e formiamo una band come i Rolling Stones!! La mia band non aveva gli stessi fan, non suonavo gomito a gomito con Keith Richards o Mick Jagger…parlammo di musica rock e di avanguardia, mio zio Nono mi aspettava con una tromba malconcia, il mio vicino con una bottiglia di anice e mia nonna con un mandolino…Adesso mi rendo conto che non era rock’n’roll ma qualcosa di più, amore!

Poi ancora altri garages, i tedeschi, gli inglesi, i parigini, gli spagnoli…sembrava che fossi predestinato, successero cose affascinanti nei garages…»

Ara Malikian

No hay eventos